Partena per emicrania e cefalea: informazioni e prezzo

Recensione di Partena: Ingredienti e a Cosa Serve. Proprietà, Dose e Modo d'uso. Effetti Collaterali e Avvertenze. Opinioni, Prezzo e Offerte.

partena emicrania cefalea

In questo articolo parliamo di Partena, un integratore a base di partenio utile per l’emicrania e la cefalea. Analizziamo gli ingredienti, la composizione, l’efficacia, il modo d’uso, gli effetti collaterali, le eventuali controindicazioni e il prezzo.

Cos’è Partena

Partena è un integratore utile per le persone che soffrono di emicrania e cefalea. E’ prodotto dall’azienda farmaceutica FB Health e contiene alcuni estratti vegetali di piante come il Partenio,  Andrographis ed altre molecole associate a vitamine e minerali in grado di contrastare emicrania e cefalea.

A cosa serve Partena

Partena integratore di Partenio e altre sostanze che serve a prevenire l’insorgenza di alcuni tipi di cefalea. Il prodotto è un integratore nutraceutico a base di PARTENIO estratto secco, MAGNESIO, estratto secco di ANDROGRAPHIS, COENZIMA Q10 e RIBOFLAVINA. Queste sostanze in sinergia sembrano essere utili per prevenire l’insorgenza della patologia emicranica. Usare Partena nelle persone che soffrono di Emicrania e Cefalea può essere una buona profilassi per prevenire e ridurre gli attacchi di cefalea.

In genere una profilassi può essere utile sia quando gli attacchi sono frequenti (da 3 a 6 volte al mese) ma anche quando sono presenti due o tre volte al mese e durano da 48 a 72 ore.

Cos’è la cefalea e quali sono i sintomi

La cefalea è una sindrome dolorosa della testa spesso associata a dolore alla faccia e/o al collo. E’ uno dei più comuni disturbi dolorosi di cui soffrono molte persone, alcune anche in maniera cronica.

La cefalea può essere di 3 tipi:

  • Emicrania
  • Cefalea di tipo tensivo (CTT)
  • Cefalea a grappolo o Cluster headache

Emicrania

L’emicrania è caratterizzata da attacchi dolorosi ricorrenti di intensità medio-forte ed è spesso associata a nausea, vomito, fotofobia (fastidio per la luce) e fonofobia (fastidio per i rumori) ad andamento cronico. Non si è ancora arrivati capire la causa scatenante, si ipotizzano diverse condizioni o fattori che la scatenano.

Ci sono 4 teorie per spiegare le cause dell’emicrania:

  1. teoria periferica o vascolare. Secondo questa teoria l’emicrania è legata alla alterazione dei vasi sanguigni cerebrali che si costringono e si dilatano causando le pulsazioni dolorose.
  2. teoria trigemino-vascolare. Secondo questa teoria alla base c’è un’infiammazione neurogena causata dal rilascio di alcuni neuropeptidi come sostanza P, CGRP e neurochinina A. Questo rilascio è conseguenza della stimolazione di alcune fibre trigeminali.
  3. teoria centrale. Alla base dell’emicrania ci sarebbe una constrizione che altera l’ eccitabilità neuronale cerebrale a causa di una disfunzione dei canali del calcio o a causa di un difetto mitocondriale o altro.
  4. teoria unificante. Questa teoria considera l’emicrania una malattia legata sia a fattori ambientali sia a fattori genetici. Secondo tale teoria ci sarebbero degli eventi non bene definiti che favoriscono alterazioni piastriniche, modificazioni del diametro dei vasi e rilascio di sostanze che causano dolore.

Cefalea di tipo tensivo (CTT)

È la più comune e colpisce più le donne che gli uomini. È causata dalla contrazione dei muscoli del collo e delle spalle ed è caratterizzata dal “cerchio”, ossia una costrizione della testa. I muscoli tesi producono acido lattico che intossica le cellule causando ulteriore dolore. Il mal di testa parte generalmente dalla nuca e si irradia fino a metà o bilateralmente. Questo tipo di cefalea è tipica di coloro che lavorano per molto tempo al pc o che studiano molte ore al giorno. Questo perché la posizione china provoca una costrizione dei vasi sanguigni e dei nervi. La circolazione ridotta dalla costrizione aumenta il dolore dello spasmo muscolare. La cefalea muscolo-tensiva può presentarsi ogni tanto (meno di 15 giorni al mese) essere o cronica (complessivamente per sei mesi l’anno).

Cefalea a grappolo

Questo tipo di cefalea è caratterizzata da crisi che durano da mezz’ora a un’ora. Il dolore è molto intenso e di solito si  concentra mono lateralemente sotto lo zigomo e attorno all’occhio. Ci può essere un gonfiore della palpebra dell’occhio. Le cause di questa cefalea a grappolo non si conoscono. Può presentarsi da 7 giorni ad alcuni mesi all’anno con intervalli superiori a due settimane. Può essere anche cronica presentandosi ogni giorno per più di un anno consecutivamente.

Partena in gravidanza e allattamento

E’ consigliabile non assumere Partena in gravidanza o allattamento.

Caratteristiche e ingredienti: come funziona?

Gli ingredienti contenuti nell’integratore di Partenio Partena sono:

  • Coenzima Q10. Conosciuto anche come ubichinone, è una molecola coinvolta nel processo di respirazione cellulare. Il cervello ha un’attività metabolica molto alta e consuma molti nutrienti tra cui vitamine e minerali durante tutta la giornata. Per questo l’integrazione di alcuni nutrienti può influenzare la sua struttura e la sua funzione. Sono in corso diverse ricerche per avvalorare l’utilità del coenzima Q10 sull’infiammazione e sull’emicrania.
  • Vitamina B2. La vitamina B2 protegge le cellule dallo stress ossidativo e contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso. Essa è un precursore per la sintesi del FAD (flavinmononucleotidi) che serve per il trasporto degli elettroni a livello della catena respiratoria mitocondriale. E’ inoltre essenziale per la produzione di ATP che serve a mantenere la stabilità di membrana e per tutte le funzioni cellulari.
  • Magnesio. Contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso, alla trasmissione degli impulsi nervosi e all’equilibrio degli elettroliti. E’ inoltre fondamentale per il funzionamento dei muscoli. Contribuisce inoltre al normale metabolismo energetico.
  • Partenio. Il Partenio o Tanacetum Parthenium è una pianta simile ad una margheritina che appartiene alla famiglia delle Compositeae. Grazie ai suoi principi attivi, tra cui il partenolide, esso è in grado di contrastare stati di tensione localizzati e favorire la funzionalità delle articolazioni. Il meccanismo d’azione è l’inibizione della sintesi delle prostaglandine che si esplica attraverso l’inibizione sulla fosfolipasi. Oltre all’azione antinfiammatoria del partenolide vi sarebbe anche un’inibizione sia sull’enzima 5-lipo-ossigenasi che sull’attivazione delle forme inducibili degli enzimi ciclo-ossigenasi e nitrossido sintasi. Il partenolide è inoltre un antiaggregante piastrinico e potrebbe avere effetti anti trombotici. Recentemente è stata evidenziata un’azione analgesica sugli animali .
  • Andrographis paniculata. E’ una pianta appartenente alla famiglia delle Acanthaceae. E’ ricca in polifenoli e flavonoidi e parrebbe avere un’azione antinfiammatoria.

Composizione qualitativa: cosa contiene Partena

Le Informazioni nutrizionali riguardo agli ingredienti contenuti in ogni compressa è la seguente:

IngredientePer 1 compressa% giornaliera raccomandata
MAGNESIO281,25 mg75
PARTENIO estratto secco150 mg
di cui Partenolidi1200 µg
ANDROGRAPHIS estratto secco100 mg
di cui Andrografolidi10 mg
COENZIMA Q1020 mg
VITAMINA B2 4,8 mg343

* Valore Nutritivo di Riferimento – Reg. (CE) 1169/2011

Modo d’uso e posologia: come si assume

La dose giornaliera consigliata è di una compressa da ingerire con un bicchiere d’acqua.

Avvertenze ed effetti collaterali

  • Il Partenio è controindicato nelle persone allergiche alle piante appartenenti alla famiglia delle Asteracee come ad esempio Camomilla o Achillea.
  • Non assumere dosi maggiori rispetto a quella consigliata.
  • Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce, dalle fonti di calore ed evitare il contatto con l’acqua.
  • La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
  • Questo integratore può aiutare a ridurre la frequenza delle emicranie e delle cefalee ma non deve essere sostituito alla terapia convenzionale e la risposta all’integratore anche come profilassi è variabile da individuo ad individuo. Se viene prescritto dallo specialista sarà lui a valutare gli effetti sul paziente che lo assume, se si decide di assumerlo in autonomia è importante sentire il parere dello specialista.
  • Il prodotto contiene andrographis paniculata. Per questo diverse ricerche suggeriscono di non assumerla in gravidanza e in allattamento; non deve essere associata a farmaci immunosoppressori, ipoglicemizzanti e anticoagulanti. E’ meglio assumerla a stomaco pieno in caso di ulcera gastrica o gastrite.

Prezzo e offerte: quanto costa e dove si compra

Vediamo qual’è il Prezzo di Partena

Il prezzo di Partena è mediamente di € 22,90 per la confezione che contiene 28 compresse ma lo si può comprare in offerta al miglior prezzo negli e commerce online in base alle offerte giornaliere dei diversi negozi online. Per questo suggeriamo di dare uno sguardo alle offerte giornaliere presenti su prezzifarmaco.

Opinioni

Hai provato l’integratore di Partenio o Partena? Ci piacerebbe conoscere la tua opinione. Hai riscontrato miglioramenti? Gli episodi di cefalea o emicrania si sono ridotti? Scrivilo nei commenti.

Nota bene

Una buona risposta al trattamento di profilassi viene definita come una riduzione del 50% della frequenza del numero di attacchi/mese o della loro intensità. In ogni caso è meglio che sia il medico o lo specialista a valutarlo.

Fonti: